Articoli e Studi di esperti sull'Animazione e Pastorale Vocazionale
La conversione che fece tremare il mondo PDF Stampa E-mail

Eugenio_ZolliFebbraio 2014

La storia straordinaria di Eugenio Zolli, il rabbino che fu convertito da Gesù stesso

Il Caso Zolli

Preambolo

Anche oggi il “caso Zolli” è un “nervo scoperto” per l’ebraismo italiano.

Non solo perchè il rabbino capo di Roma si convertì al cattolicesimo: ma anche e soprattutto per le vicende oscure di cui si macchiò la comunità israelitica romana – nei suoi vertici – quando con il crollo del regime fascista, Roma cadde in mano ai nazisti (1943).

Infatti l’ebraismo italiano, assimilato col Risorgimento e pienamente integrato col Regime, non si aspettava di essere tradito ed osteggiato da quest’ultimo.

 
Fraternità: l'argomento portante della prossima Giornata Mondiale della Pace PDF Stampa E-mail

fraternita_e_pace29 Dicembre 2013

Insieme a "pace" crea un binomio coinvolgente


La parola "Fraternità" in chiave vocazionale

Parola delicata, difficile, passibile di interpretazioni le più contrastanti, eppur sempre piena di fascino, la fraternità è tornata in auge grazie a Papa Francesco. Considerata, fin dai suoi primi discorsi, strumento per superare la cultura dello scarto a favore della cultura dell’incontro, la fraternità è ampiamente analizzata nell’Esortazione “Evangelii Gaudium”, e costituisce l’argomento portante del Messaggio per la Giornata mondiale della Pace attorno al quale ruotano numerose iniziative che culmineranno il 31 dicembre a Campobasso con la Marcia nazionale.

 
E' una vocazione anche questa! PDF Stampa E-mail

scotellaroDicembre 2013

La voce del Sud in un filo d'erba

E' una vocazione anche questa!

 

 

Morto appena trentenne, Rocco Scotellaro (nato a Tricarico nel 1923 e morto a Portici nel 1953) fu una meteora inattesa e straordinaria nella scena della cultura italiana del secondo dopoguerra, e incarnò senza volerlo il modello di quell’“intellettuale organico” teorizzato da Antonio Gramsci, ma altrettanto atteso dai Gobetti e dai Salvemini e dai rappresentanti del “cattolicesimo sociale” messo duramente alla prova del ventennio fascista. Fu infatti poeta e scrittore, inchiestatore e sociologo ma anche leader politico di base, sindaco socialista del suo paese, strenuo difensore dei diritti di una popolazione contadina sfruttata e oppressa, quella raccontata fervidamente da Carlo Levi in Cristo si è fermato a Eboli

 
L'animazione vocazionale di un Beato PDF Stampa E-mail

Don_Pino_PuglisiDicembre 2013

La pastorale vocazionale dentro un contesto di evangelizzazione

nella vita e nella riflessione di don Pino Puglisi

L'animazione vocazionale di un Beato


 

Puglisi direttore del CDV

Dall’anno 1978 al 1990 don Pino Puglisi è chiamato dal Card. Salvatore Pappalardo prima ad affiancare il lavoro di Mons. Francesco Pizzo, fondatore e primo direttore del CDV, e poi a dirigere lo stesso CDV. Durante i primi anni di questo periodo egli guiderà la comunità vocazionale della diocesi, un gruppo di giovani che frequentano la scuola media superiore e che vivono insieme con lui per maturare una scelta vocazionale.
Sono anni molto importanti per la sua esperienza pastorale sia per ciò che sta avvenendo in Diocesi di Palermo sia per la stessa persona di Puglisi. Nella Chiesa di Palermo, infatti, già sul finire degli anni ’70, si porta avanti il rinnovamento ecclesiologico post-conciliare. Fin dagli inizi del suo episcopato, infatti, il Card. Salvatore Pappalardo ha molto valorizzato le spinte rinnovatrici del Concilio Vaticano II, soprattutto per quanto riguarda la partecipazione ecclesiale e la promozione adulta e matura del laicato.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 4 di 43