Problemi con la pubblicità
PROBLEMI CON LA PUBBLICITA'

Problemi con la pubblicità del sito?

Da qualche anno, su www.vocazioni.net abbiamo inserito dei banner pubblicitari che, offerti da Google Adsense, ci permettono di ottenere un piccolo introito a sostegno delle spese per il sito.

Alcuni utenti però hanno fatto presente che compaiono pubblicità non propriamente ispirate allo spirito cattolico o moralmente discutibili: pubblicità di maghi, chiromanti, appuntamenti amorosi, ecc.

Diciamo subito che l’amministrazione di www.vocazioni.net non sceglie le pubblicità che Google Adsense propone. L’amministrazione ha unicamente provveduto ad indicare, a criterio delle pubblicità stesse che appaiono sul sito, dei “tags” o parole chiave tipo “Dio”, “amore”, “preghiera”, “fede”, “vocazione”, “Chiesa”, “Vangelo”, “Gesù”, ecc. Abbiamo inoltre richiesto di non far comparire pubblicità con contenuti espliciti di violenza o sesso.


Perché, allora, compaiono delle pubblicità
ritenute imbarazzanti?


I motivi sono i seguenti:

1. Le pubblicità che compaiono su www.vocazioni.net non sono uguali per tutti: dipendono dalle parole presenti nella pagina visualizzata, dall’area linguistica in cui avviene la visualizzazione, dalla zona geografica in cui avviene la visualizzazione, dall’uso che fa l’utente del proprio computer. Potrà capitare dunque che un polacco e un italiano stiano visitando il sito allo stesso momento: ad uno comparirà la pubblicità polacca di una macchina locale, all’altro comparirà la pubblicità italiana di un hotel vicino.

2. Il modulo pubblicitario Google Adsense si basa sui cookies presenti nel vostro computer, cioè sugli interessi che avete manifestato navigando in internet. Potrà capitare dunque che un appassionato di pesca trovi su www.vocazioni.net più facilmente pubblicità legate a questo sport.

3. Anche se abbiamo inserito i tags indicati sopra, nel mondo laico (da cui proviene il modulo Adsense) quelle stesse parole hanno significati non univochi. “Chiesa”, ad esempio può richiamare pubblicità cattoliche, ma anche quelle di “chiese” protestanti, di “chiese” dei testimoni di Geova, ecc. Lo stesso si dica per altre parole come, ahimè, “amore” e “Dio”.

In pratica, la buona o cattiva pubblicità che compare aprendo www.vocazioni.net dipende dall’uso che ognuno di noi fa del suo computer.

 

 

Come fare per evitare che compaiano
pubblicità imbarazzanti
sul mio computer
quando accedo a www.vocazioni.net?


Come amministrazione del sito abbiamo comunque la possibilità di bloccare le pubblicità non gradite se ci vengono segnalate. Come fare?

1. Portate la freccetta del mouse sulla pubblicità che volete bloccare;
2. Fate click col tasto destro;
3. Selezionate “Copia indirizzo”;
4. Aprite un nuovo file Word;
5. Incollate l’indirizzo sul file appena aperto;
6. Salvate il file e inviatelo ad admin@vocazioni.net

L’amministrazione provvederà  a bloccare quella pubblicità al più presto.